Bronchite: Rimedi Naturali Efficaci per Curarla in Fase Cronica o Acuta

I rimedi naturali per la bronchite sono efficaci per liberare le vie aeree e curare i sintomi associati come mal di gola e tosse. Ecco quali sono i migliori e come usarli al meglio per calmare l'infiammazione ai bronchi.

In questo articolo vogliamo proporre alcuni semplici rimedi naturali per la bronchite che possono aiutarci con l’arrivo dei primi freddi di stagione.

Ricorrere a dei trattamenti naturali non vuol dire prendere sottogamba il proprio stato di salute, al contrario, in questo modo cerchiamo di agire in modo tempestivo ed evitiamo di appesantire il nostro corpo con medicinali che presentano importanti effetti collaterali.

Generalmente, per questa patologia così comune la terapia si basa su antibiotici, mucolitici, antipiretici, antinfiammatori e persino cortisone. I farmaci per la bronchite gravano sull’organismo che è già in parte debilitato e in alcuni casi prolungano il periodo di recupero.

Cosa vuol dire esattamente questa parola? È il risultato dell’unione di “bronchi” a cui è aggiunto il suffisso “ite”, che indica un’infiammazione. La bronchite è pertanto una condizione causata dall’infiammazione dei bronchi, strutture che si diramano dalla trachea, indispensabili per la respirazione e gli scambi gassosi all’interno dei polmoni.

Questa patologia coinvolge pertanto principalmente le vie aeree, interessando polmoni, gola e naso.

Ricordiamo inoltre che il termine “bronchite” comprende sia la bronchite acuta che cronica, le quali presentano sintomi comuni come tosse, congestione nasale, mal di gola e produzione di espettorato non trasparente.

Per qualsiasi tipo di bronchite la natura ci permette di trovare dei rimedi naturali che rispondono alle nostre necessità e ci consentono di guarire sostenendo l’organismo che contrasta batteri o virus responsabili dell’infezione.

Bronchite: sintomi iniziali e ricorrenti

La bronchite è la tipica patologia invernale che insorge dopo un’influenza o un raffreddore non adeguatamente curati, per questo motivo molti dei sintomi che la caratterizzano nelle fasi iniziali sono del tutto analoghi a quelli delle forme influenzali. Eccone un breve elenco dei maggiori sintomi della bronchite:

  • Mal di gola e tosse
  • Difficoltà respiratorie
  • Senso di oppressione al petto
  • Debolezza
  • Naso chiuso o che cola
  • Dolori diffusi
  • Febbre
  • Disturbi gastrointestinali

Bronchite: cause comuni

Come accennato prima, la bronchite si suddivide in alcuni tipi principali: la bronchite cronica e acuta. Benché le cause siano pressoché le stesse, la prima si caratterizza per la sua lunga durata (diversi mesi all’anno), la seconda si presenta invece in situazioni sporadiche. Cosa le provoca?

  • Virus (adenovirus, rinovirus)
  • Batteri (stafilococchi, streptococchi)
  • Inquinamento ambientale
  • Inalazione di sostanze tossiche
  • Fumo

È importante inoltre ricordare che quando si soffre di asma ed allergie o la funzionalità polmonare è compromessa (ad esempio a causa del fumo) è facile sviluppare quella che viene definita bronchite asmatica, che può ripresentarsi più volte all’anno.

Bronchite: rimedi naturali per curarla

Approfondiamo a questo punto quali sono i rimedi che possono aiutarci a contrastare l’infiammazione ai bronchi e i suoi fastidiosi sintomi. Alcuni di questi rimedi naturali per la bronchite sono ben noti e per questo un po’ sottovalutati; noi consigliamo di non escluderne nessuno e di sperimentarne diversi per trovare quello più adatto.

Suffumigi con bicarbonato

Sono noti fin da tempi remoti perché riescono ad “aprire” le vie aeree. I suffumigi consentono di ridurre la congestione nasale, stimolare l’eliminazione di muco o catarro e calmare la tosse.

Il bicarbonato crea un ambiente ostile nei confronti dei batteri e può essere associato ad altri elementi, come l’olio di trementina, che ha una funzione espettorante e calmante. I suffumigi sono ormai considerati dei rimedi della nonna per la bronchite…ma funzionano perfettamente!

Suffumigi con l’edera

Siamo abituati a vederla in spazi aperti o per decorare le mura delle abitazioni. L’edera è molto più che questo. Adoperando le foglie secche e lasciandole macerare per almeno 10 minuti in acqua bollente produrremo una miscela pronta per essere inalata che ridurrà l’infiammazione ai bronchi e ci permetterà di respirare di nuovo.

Olio essenziale di timo

Il timo è una pianta nota per la sua capacità di favorire l’espulsione dell’espettorato. Le caratteristiche mucolitiche, che liberano inoltre il naso chiuso, si uniscono alle proprietà antibatteriche e antisettiche, che lo rendono un rimedio indispensabile tra le cure naturali per la bronchite.

Possiamo decidere di assumerlo per via orale (un paio di gocce in un cucchiaino di miele) o per uso esterno (unendo a tre gocce di olio di timo dell’olio di mandorle e spalmando questo mix sul petto o vicino al naso).

Olio essenziale di eucalipto

Anch’esso è un noto decongestionante e può essere utilizzato come l’olio di timo su torace, viso e schiena. L’eucalipto, come gli altri rimedi naturali per la bronchite visti in precedenza, migliora la respirazione e al contempo calma l’infiammazione che intacca i bronchi. Possiamo poi adoperarne poche gocce in acqua calda e respirarne i vapori, sotto forma di suffumigi.

Aglio

L’aglio ha potenti proprietà antibiotiche naturali e contribuisce a ridurre l’entità della patologia, sia in caso di infezione virale che batterica. Inoltre, è indicato anche con bronchiti croniche in soggetti fumatori, poiché preserva le condizioni delle mucose.

Per curare la bronchite è consigliata l’assunzione di aglio sotto forma “pura”, ovvero è preferibile consumarlo non cotto, tuttavia, anche gli integratori (perlopiù compresse) sono altrettanto efficaci.

Zenzero

Lo zenzero, insieme ad altre spezie come la curcuma, possiede indispensabili qualità antinfiammatorie che sedano i sintomi della bronchite e i disturbi alle vie respiratorie. Le spezie piccanti, in particolare, hanno la capacità di favorire una respirazione corretta in caso di bronchite. Vi sono tantissimi modi per consumare lo zenzero: tisane, caramelle (fatte in casa da noi), sciroppi oppure integratori (capsule).

Vitamina C

Dal momento che la bronchite insorge generalmente dopo uno stato influenzale, è bene cercare di prevenire le possibili complicanze e conseguenze mediante l’assunzione di alimenti o supplementi di vitamina C. La vitamina C aiuta a potenziare il sistema immunitario e permette di migliorare la condizione dei bronchi infiammati. Non bisogna superare comunque i 2 gr al dì.

Echinacea

Altro alleato efficace contro la bronchite è l’echinacea. Questa viene generalmente assunta a scopo preventivo, e quindi per scongiurare lo sviluppo di raffreddore, influenza e qualsiasi altra patologia che interessa il sistema respiratorio.

L’echinacea svolge una funzione antibiotica, antinfiammatoria e immunostimolante. Come consumarla? Possiamo assumerla in capsule, decotto, tintura madre oppure preparare un cataplasma da posizionare sul petto.

Argento colloidale

Viene considerato tra i migliori rimedi naturali per la bronchite in quanto ha un’importante e, talvolta, sottovalutata capacità antivirale, antibatterica e antifungina. In più, quando utilizzato direttamente nelle cavità nasali, riesce a decongestionare queste ultime e permettere la respirazione.

L’argento colloidale si è rivelato inoltre utile nei casi di asma e sinusite. La dose consigliata è di circa 10 ml al giorno ma è comunque preferibile consultare un professionista per avere una cura personalizzata.

Cure naturali per la bronchite: l’alimentazione

Capire come curare la bronchite con i numerosi rimedi esposti non è più un mistero. Tuttavia, mettere in pratica delle soluzioni naturali può essere benefico ma non sufficiente. Come nella maggior parte delle patologie e dei disturbi che ci colpiscono, controllare cosa mangiamo è fondamentale, non solo a scopo preventivo ma anche curativo.

Nel caso della bronchite, è innanzitutto essenziale bere grandi quantità di acqua, includendo anche bevande calde che donano maggiore sollievo e sciolgono il muco.

Occorre poi seguire un’alimentazione che si basi su frutta e verdura, in modo da avere le vitamine e i minerali per potenziare il sistema immunitario che deve fronteggiare l’infezione. Consigliamo anche tutti quegli alimenti dalle capacità antinfiammatorie (ad esempio l’ananas, le arance, i semi di lino) e ricchi di prebiotici (come il kefir, i crauti, il miso, lo yogurt).

Cerchiamo infine di rendere le nostre pietanze un po’ più piccanti con curcuma, peperoncino e zenzero dalle ottime proprietà fluidificanti.

Gli alimenti da evitare riguardano invece quelli cotti con frittura, i latticini e tutto ciò che contiene un elevato contenuto di zuccheri. Occorre infine diminuire il consumo di carboidrati.