Cannella per Dimagrire: Dosi Giuste, Quando e Come Assumerla

Non tutti conoscono le proprietà dimagranti della cannella, una spezia che aiuta a bruciare le calorie e ad abbassare la glicemia. Scopriamo come usare la cannella per dimagrire, quando assumerla e qualche ricetta efficace!

cannella per dimagrire

Chi pratica sport o chi segue un’alimentazione equilibrata conosce le virtù della cannella per dimagrire. Questa spezia è generalmente nota per il suo gusto intenso dolce e amaro allo stesso tempo, e pertanto, viene adoperata di frequente nella preparazione di dolci.

La caratteristica straordinaria della cannella è però la sua capacità di favorire il dimagrimento. Essa infatti migliora la digestione, prevenendo il gonfiore, influisce positivamente sui livelli di zuccheri nel sangue, poiché è in grado di regolare la glicemia, e, così facendo, evitare che gli zuccheri si trasformino in depositi di grasso con conseguente aumento del peso corporeo.

Come vedremo, è possibile sfruttare queste le proprietà dimagranti della cannella semplicemente consumandone poca ogni giorno e nei formati che sono più pratici per le nostre esigenze. Possiamo infatti scegliere se consumare la cannella in stecche, in polvere o infine optare per degli integratori che contengono l’estratto secco della pianta.

A seconda del prodotto è poi possibile adoperarla nella preparazione di colazioni e spuntini dolci nonché per gli infusi, una delle opzioni migliori per testare con mano le sue proprietà.

Perché la cannella fa dimagrire?

Migliora la digestione: La prima delle proprietà dimagranti della cannella è la sua azione come vero e proprio digestivo che consente l’assorbimento dei nutrienti. Quando ciò non avviene l’organismo ne risente poiché scorie e tossine si accumulano creando ristagno di sostanze con aumento del gonfiore e della ritenzione idrica.

Aumenta l’azione dell’insulina: L’insulina è responsabile dei livelli di glucosio e una sua scarsa produzione è causa di aumento ponderale. La cannella ne potenzia l’azione consentendo un bilanciamento corretto degli zuccheri e garantisce che questi vengano continuamente assorbiti dall’organismo, evitandone quindi l’accumulo.

Agisce sul metabolismo dei carboidrati: Il consumo di cannella, soprattutto subito dopo i pasti, inibisce alcuni enzimi digestivi; tali enzimi sono prettamente specializzati nella scomposizione dei carboidrati. Inibendo la loro funzione, questi nutrienti vengono assimilati più gradualmente ed evitano i picchi glicemici dopo i pasti.

Riduce il senso di fame: È la conseguenza diretta del punto precedente. Il lento assorbimento di carboidrati e zuccheri sopprime il senso di fame; inoltre, è bene consumare la cannella per dimagrire e attenuare la fame anche a metà giornata e di pomeriggio.

Brucia più calorie: Le proprietà termogeniche della spezia innalzano la temperatura corporea accelerando il metabolismo e bruciando più calorie e grassi.

Cannella per dimagrire: come e quando assumerla

Le dosi sicure da osservare quando iniziamo ad assumere la cannella si aggirano intorno ad 1-2 gr al giorno. Quando adoperiamo la cannella in polvere questo quantitativo è facilmente identificabile nella dose di circa mezzo cucchiaino.

Per quanto riguarda gli integratori, occorre seguire le indicazioni riportate sul prodotto, poiché le compresse (formato più venduto ed utilizzato) possono presentare un contenuto diverso, da 200 a 500 mg ed possono inoltre dover essere assunte in determinati momenti della giornata.

A tal proposito è lecito domandarsi quando è più consigliabile assumere la cannella per avere effetti dimagranti. Ad esclusione degli integratori, per riuscire a dimagrire con la cannella non vi sono momenti particolari in cui consumarla: in effetti, possiamo godere del suo gusto (e delle sue virtù) dalla mattina alla sera.

Secondo alcuni, tuttavia, per accelerare il metabolismo è consigliabile berne una tazza di infuso mezz’ora prima di colazione e alla sera prima di coricarsi.

Ricette per dimagrire con la cannella

La cannella è un ingrediente versatile che la rende protagonista di piatti dolci e salati, sebbene venga preferita nei primi. Possiamo adoperarla in ricette più complesse, come un porridge di avena o riso arricchito con una spolverata della spezia, oppure, semplicemente, aggiungendola a della frutta in pezzi per uno spuntino dolce e salutare.

Infine, non possono mancare bevande ed infusi, ecco qualche ricetta:

Zenzero e cannella

Zenzero e cannella per dimagrire costituiscono da sempre un mix vincente, impiegato anche per condizioni come raffreddore e influenza. Come si prepara? Abbiamo bisogno di 1 stecca di cannella, 3 fettine di zenzero e 250 ml di acqua. Procedimento: riscaldiamo l’acqua e a ebollizione abbassiamo la fiamma aggiungendo gli ingredienti.

Lasciamo cuocere per altri 10 minuti e spegniamo. Qualora non trovassimo le stecche di cannella o la radice di zenzero fresco, sostituiamoli con 1 cucchiaino raso di polvere di cannella e 1 di zenzero. In questo caso dopo l’ebollizione spegniamo il fuoco e versiamo gli ingredienti che faremo riposare per 5 minuti. Infine, filtriamo e gustiamo.

Cannella, limone e miele

In questa tisana il miele ci darà energia mentre il limone potenzierà l’azione dimagrante della cannella. Ingredienti: 300 ml di acqua, mezzo cucchiaino di cannella in polvere, 1 cucchiaino di miele e 1 cucchiaio di succo di limone. Procedimento: portiamo l’acqua ad ebollizione, aggiungiamo la cannella e attendiamo finché l’acqua non si riduce di metà. Quindi spegniamo e versiamo gli altri due ingredienti.

Cannella e aceto di mele

Altro infuso benefico è quello che prevede l’uso dell’aceto di mele, che riduce il rischio di diabete. Come si adopera? Riscaldiamo una tazza di acqua, versiamo 1/2 cucchiaino di cannella in polvere, spegniamo il fuoco e facciamo raffreddare a temperatura ambiente. A questo punto, aggiungiamo 1 cucchiaino di aceto.

Acqua detox alla cannella

Le acque detox sono uno dei modi migliori per consumare acqua e cannella per dimagrire e rimanere idratati. Abbiamo bisogno di: 1 stecca di cannella, 200-300 ml di acqua, 4 fette di limone (o lime) e qualche foglia di menta. Procedimento: immergiamo la stecca di cannella nell’acqua per una notte.

Al mattino, trasferiamo l’acqua in una bottiglietta (o meglio in un contenitore vuoto di marmellata) e aggiungiamo menta e limone. Riponiamo in frigo e beviamo a piacere.

Controindicazioni della cannella

Alle proprietà vantaggiose di questo alimento vanno tuttavia associate anche le controindicazioni e gli effetti collaterali. Generalmente, il rispetto delle dosi consigliate ci tiene al sicuro da questi, ma è comunque importante conoscerli. I maggiori effetti collaterali riguardano mal di pancia, crampi e nausea.

Un’assunzione eccessiva di cannella può inoltre portare a tachicardia e contrazioni muscolari. Per tali motivi deve essere consumata con particolare attenzione da chi assume farmaci per il cuore ed è sconsigliata alle donne in gravidanza.

Poiché la cannella fa dimagrire grazie all’azione svolta sull’insulina, chi soffre di diabete o chi assumere farmaci ipoglicemizzanti deve prima chiedere un consulto al proprio medico. Infine, in caso di terapie con anticoagulanti, è bene limitare l’introito di cannella, in quanto questa ne potenzia gli effetti.