Ciliegie: Proprietà, Calorie e Usi in Cucina

Le ciliegie sono dei golosi frutti estivi ideali per chi segue una dieta ma anche per i diabetici perchè hanno un indice glicemico basso. Ecco le loro proprietà e le calorie, come usarle in cucina e come preparare una tisana diuretica con i peduncoli.

ciliegie proprietà calorie

Quando si parla di ciliegie si pensa subito alla primavera, alla bella stagione e ai primi caldi, e in effetti è proprio questo il periodo in cui matura questo dolce frutto, dal mese di maggio a quello di luglio.

Le tipologie che caratterizzano la ciliegia sono davvero numerose; va specificato che le varietà di pianta da cui derivano sono in maniera essenziale due: il Prunus Avium e il Prunus Cerasus.

Dalla prima pianta provengono tipi di ciliegie più dolci come le tenerine, dal colore scuro tendente al nero e con polpa molto succosa e morbida e le duracine (o duroni), che invece sono più sode e dal colore più chiaro. Dalla seconda nascono invece le amarene, le visciole e le marasche che sono impiegate per la produzione di marmellate, conserve e liquori.

Ciliegie: calorie e valori nutrizionali

La ciliegia, oltre ad essere un frutto prelibato e dall’aspetto accattivante, presenta anche diverse qualità benefiche dovute alla sua composizione, cioè una ricchezza di proteine, vitamine e minerali che sono contenuti in essa.

Analizzando a fondo i suoi valori nutrizionali possiamo scoprire che al suo interno sono presenti in maggiori quantità: vitamina C, antiossidanti, potassio, carotenoidi e molti altri elementi preziosi per il buon funzionamento del nostro corpo.

Prendendo in esame alcuni elementi più importanti, possiamo capire a fondo quali siano le proprietà delle ciliegie.

Vitamina C: una delle vitamine più importanti per il nostro organismo, presenta tra le sue numerose proprietà quella di aiutare il sistema immunitario a combattere infezioni, ad apportare maggior energia al nostro corpo, combattere lo stress, rinvigorire e rendere più belli i capelli. Aggiungere delle ciliegie alle insalate, aiuterà l’organismo ad assorbire il ferro presente negli ortaggi.

Antiossidanti: presenti in grande quantità all’interno delle ciliegie, queste molecole molto particolari sono essenziali per la prevenzione dell’ossidazione dei lipidi e dunque di fatto impediscono l’invecchiamento precoce e il danneggiamento delle strutture cellulari. Alcuni studi hanno rilevato che gli antiossidanti (cianidina e antociani) presenti nelle ciliegie esercitano un’attività antinfiammatoria superiore all’aspirina.

Potassio: elemento chimico indispensabile per il corpo, questo nutriente ha delle importanti proprietà antibatteriche; regola i livelli pressori ed è coinvolto nella contrazione muscolare. E’ giusto ricordare che una tazza di ciliegie ne fornisce il 9 % della razione giornaliera.

Carotenoidi: sono pigmenti vegetali presenti in diversi frutti e ortaggi, tra cui appunto le ciliegie, che non solo prevengono le malattie cardiovascolari, combattendo il colesterolo, ma proteggono anche il sistema riproduttivo e potenziano il sistema immunitario. Tra questi, le ciliegie sono particolarmente ricche di luteina, fondamentale per la salute degli occhi.

Calorie: per quanto riguarda l’argomento calorie si può tranquillamente affermare che anche chi sta seguendo una dieta dimagrante può mangiare questo frutto poiché 100gr di ciliegie contengono solo 63 calorie. La quantità di zuccheri è diversa a seconda della varietà: il genere cerasus ha un contenuto di glucosio e fruttosio inferiore ai duroni.

Ciliegie: proprietà e benefici

Come abbiamo già detto, grazie alla loro particolare composizione, le ciliege hanno moltissime proprietà che contribuiscono al benessere del nostro organismo. Oltre ad avere spiccate capacità diuretiche, fanno parte anche di quei frutti adatti ai diabetici e sono un ottimo alleato per chi vuole mantenere la pelle giovane e luminosa. Ma vediamo nel dettaglio quali sono i maggiori benefici delle ciliegie!

Aiutano a perdere peso

Le ciliegie fanno dimagrire in quanto contengono poche calorie e hanno un elevato potere saziante dovuto alla ricchezza di fibre; ciò di fatto porta ad utilizzare il frutto come alimento importante nelle diete.

Anche la presenza di vitamina C è importante in quanto aumenta l’energia del nostro corpo, permettendo di conseguenza di bruciare più grassi nell’arco della giornata. Gli esperti suggeriscono di consumare circa 25 ciliegie al giorno (a digiuno) per beneficiare di questa proprietà ed avere anche effetti disintossicanti e depurativi.

Indice glicemico basso

Molto spesso chi soffre di diabete tende, giustamente, a non assumere nessun tipo di alimenti che contengono zuccheri, compresi alcuni tipi di frutta; tuttavia la ciliegia dato il suo bassissimo indice glicemico (pari a 22) è adatta anche per le persone che soffrono di questa patologia e che possono consumarle come snack pomeridiano.

Combattono l’insonnia

Le ciliegie sono ricche di melatonina, un ormone prodotto dalla ghiandola pineale che regola il ciclo sonno-veglia. Per questo motivo viene inclusa tra i migliori alimenti contro l’insonnia. In particolare gli effetti calmanti si sono evidenziati con il consumo di succo di ciliegie che si è dimostrato benefico non solo sulla durata del sonno ma anche sulla qualità.

Riducono il rischio di ictus

I pigmenti che caratterizzano il colore rosso vivo delle ciliegie sono chiamati antociani, questi possono regolare il metabolismo di grassi e glucosio, riducendo così il rischio di colesterolo alto, pressione alta e diabete ed anche appunto il pericolo di ictus.

Mantengono la pelle luminosa

La presenza di antiossidanti rallenta il processo di invecchiamento e di deperimento della struttura cellulare, comprese le cellule dell’epidermide. Di conseguenza l’assunzione di ciliegie al naturale, tramite succo o impiegate in maschere di bellezza, rende la pelle più giovane, bella e luminosa.

Combattono le infiammazioni muscolari

Gli studi hanno dimostrato che il consumo di ciliegie, anche sotto forma di succo, soprattutto tra gli sportivi potrebbe combattere le infiammazioni muscolari e i dolori alle articolazioni. Inoltre, l’elevato contenuto di potassio aiuta a contrastare i crampi muscolari che si verificano soprattutto durante la notte.

Regolano la pressione

Essendo un frutto ricco di potassio, la ciliegia ha anche il potere di regolare la pressione sanguigna, la frequenza cardiaca e il colesterolo cattivo. Si riduce così il rischio di ipertensione.

Aiutano in caso di gotta

La gotta è una malattia reumatica dismetabolica caratterizzata dall’eccesso di acido urico nel sangue e dall’accumulo di microcristalli nelle articolazioni. Se non trattata può causare gravi malattie cardiache e renali.

Si è scoperto, prendendo un campione di pazienti affetti da gotta, che l’assunzione regolare di ciliegie riduce il presentarsi della malattia. Gli ammalati che avevano consumato il frutto per diversi giorni avevano avuto un numero di attacchi dolorosi inferiori rispetto al normale.

Come usare le ciliegie in cucina

Oltre alle indiscutibili proprietà benefiche ed effetti infiammatori, le ciliegie sono un ottimo ingrediente in cucina; in effetti possono essere utilizzate nelle maniere più variegate e diverse.

  • Per la preparazione di una gustosa confettura. Preparare una marmellata a base di ciliegie è davvero semplice ed economico e sono necessari solo tre ingredienti: ciliegie, zucchero e limone. Basta aggiungere questi semplici ingredienti e cuocerli a fuoco moderato per un’ora circa.
  • Come ingrediente principale per la preparazione di un classico budino o di una semplice panna cotta, con l’aggiunta del frutto e del suo sapore un po’ aspro il dolce sarà contraddistinto da un nuovo carattere.
  • Oltre al pratico utilizzo nella pasticceria, questo versatile frutto può essere impiegato nella produzione di ottimi tipi di liquori dal gusto vivace e dolce.
  • Per l’utilizzo quotidiano ci si può davvero sbizzarrire con la fantasia: le ciliege infatti possono essere utilizzate per dare un tocco in più a frullati di frutta e ghiaccioli fatti in casa, ad insalate particolari, a colazioni a base di yogurt o cereali ed infine per conservarle in vasetti sotto spirito.

Tisana con peduncoli di ciliegie

Al di là dell’uso esclusivo del frutto, si deve ricordare che i peduncoli delle ciliegie vengono sfruttati nella produzione di una tisana diuretica e drenante che non solo combatte la cellulite e la ritenzione idrica, ma è un’efficace cura contro la gotta e i calcoli renali. Per realizzarla basta mettere in infusione per 10 minuti due cucchiaini di peduncoli in una tazza di acqua.

Infine bisogna rammentare che le ciliegie sono un frutto che può essere conservato per 7 o 10 giorni in frigorifero se fresco, oppure per poterle gustare quasi tutto l’anno è bene porle dentro vasetti sotto spirito ben sigillati. Nell’acquisto, prestiamo attenzione al peduncolo che deve essere di un bel verde e non scegliamo ciliegie poco mature perché, a differenza di altri frutti, non proseguono la maturazione una volta raccolte.

Ciliegie: controindicazioni

Per quanto riguarda le controindicazioni, le ciliegie non ne hanno di particolari, anche se l’eccessivo utilizzo come per tutti gli alimenti potrebbe portare a dei piccoli disturbi; infatti queste hanno leggeri poteri lassativi perché molto ricche di acqua e fibre, oppure potrebbero provocare reazioni allergiche. Tuttavia il miglior consiglio è quello di non abusarne.