Dieta Anticellulite: i Cibi per Eliminarla e quelli da Evitare

La cellulite è un disturbo che si combatte anche a tavola. Infatti ci sono dei cibi consigliati che diminuiscono l'infiammazione e i cuscinetti, mentre altri vanno eliminati perchè peggiorano la situazione. Ecco la migliore dieta anticellulite, gli alimenti e le bevande che fanno bene!

dieta anticellulite

La cellulite è un inestetismo cutaneo di cui soffre perlopiù (ma non solo) il sesso femminile. La pelle “a buccia d’arancia” appare caratterizzata da solchi distribuiti principalmente nella parte inferiore del corpo: addome, fianchi, glutei e gambe. In questi casi, seguire una dieta anticellulite aiuta a migliorare la grana della pelle e ad eliminare i cuscinetti che si formano in queste zone del corpo.

Chi pensa che questa condizione colpisca soltanto le persone in sovrappeso sbaglia. Infatti, non sempre la causa della cellulite è un accumulo di grassi. Anzi, di frequente a provocarla sono in realtà squilibri ormonali, vita sedentaria, e problemi del microcircolo.

In tutti questi casi una corretta dieta insieme a dell’esercizio fisico possono aiutarci a ridurre i pannicoli adiposi e far apparire la pelle più compatta e tesa. Un’alimentazione adeguata si basa in generale su cibi freschi, vale a dire frutta (ad esempio albicocche e agrumi che contengono un’elevata percentuale di antiossidanti) e verdura (ricchi di vitamine e minerali) da consumare preferibilmente cruda o in gustosi frullati.

Dieta anticellulite: i cibi giusti per eliminarla

Come anticipato, una dieta per la cellulite che funzioni deve privilegiare determinate categorie di alimenti rinunciando a cibi grassi e bevande zuccherate. Vediamo quindi insieme quali cibi sono più adatti a contrastare questo problema.

Dieta anticellulite: la frutta migliore

Iniziamo subito con la frutta: si tratta di tipologie di frutta che contengono componenti in grado di ridurre gli accumuli di grasso grazie alla presenza di antiossidanti e che possiamo consumare come spuntino tra i pasti o per preparare dei freschi frullati.

Frutti di bosco: Fragole, mirtilli, frutti di bosco contengono tutti elevate quantità di antiossidanti che proteggono la pelle e soprattutto i vasi sanguigni, stimolandone il flusso ed evitando ritenzione agli arti inferiori.

Anguria: L’anguria non può mancare tra i cibi anticellulite grazie alla sua importante quantità di acqua, che aiuta a drenare i tessuti e ad eliminare le scorie. Migliora la cellulite e la circolazione in generale.

Pomodori: Sono ricchi di licopene, un elemento dalle spiccate proprietà antiossidanti che protegge la pelle dai radicali liberi. Il pomodoro contiene inoltre vitamina C, essenziale per una pelle tesa e priva di imperfezioni.

Albicocche: Contengono vitamina A e C, molto utili per mantenere la pelle del corpo sana, e lo stesso licopene dei pomodori. Mangiare albicocche ci permette di eliminare tossine evitando che blocchino il microcircolo e che si formi ritenzione idrica e cellulite.

Agrumi: Gli agrumi come il pompelmo, il limone e le arance sono alimenti in cui la presenza della vitamina C è preponderante e svolgono una funzione di attacco contro l’adipe: accelerano il metabolismo e favoriscono la diuresi.

Ciliegie: Contengono vitamina C, potassio e antocianine dall’azione antinvecchiamento e antinfiammatoria. Stimolano inoltre l’eliminazione delle scorie, in particolare l’acido urico.

Dieta anticellulite: quale verdure scegliere

In una dieta contro la cellulite non può mancare la verdura: questa deve essere facilmente digeribile, ricca di acqua e sali minerali.

Broccoli: Sono un concentrato di minerali e quindi di salute. Contengono un particolare elemento, l’acido alfa lipoico, che ha la capacità di stimolare la produzione del collagene mantenendo la pelle levigata e compatta.

Asparagi: Possiedono notevoli proprietà antinfiammatorie e, cosa da non sottovalutare, sono ipocalorici. Stimolano la diuresi impedendo accumuli di tossine nel corpo.

Cetrioli: Sono presenti in qualsiasi dieta in cui si voglia perdere peso. Sono ricchi di acqua, per un’azione diuretica e detox.

Sedano: Analogamente ai cetrioli, il sedano aiuta ad eliminare le tossine grazie alla presenza di acqua, scongiurando così anche la ritenzione idrica. Presenti anche potassio, che protegge da patologie cardiovascolari, e fibre, che tengono i trigliceridi a bada.

Finocchio: Gustoso e profumato, il finocchio svolge un’azione drenante, evitando ristagno di liquidi e gonfiore addominale. Consumiamolo fresco, cotto oppure sotto forma di tisana.

Barbabietola: La dieta anticellulite comprende anche le barbabietole: ricche di licopene, vitamina A ed E che permettono alla pelle di rimanere elastica, tonica e di favorire la circolazione.

Spezie anticellulite

Forse pochi sanno che per sconfiggere la cellulite un valido aiuto proviene dalle spezie, estremamente ricche di antiossidanti e stimolanti del metabolismo.

Pepe e peperoncino: Svolgono un’azione protettiva nei confronti del cuore e consentono di bruciare più calorie grazie al fatto che il loro consumo aumenta la temperatura corporea.

Zenzero: Contiene un’elevata quantità di antiossidanti dalle proprietà antinfiammatorie e antiaging. Previene la ritenzione idrica e quindi la cellulite aiutando ad eliminare le scorie.

Curcuma: È un’altra spezia che sollecita il metabolismo a bruciare più calorie e quindi anche più grassi in un tempo minore. Usiamo queste spezie da sole o insieme per insaporire le ricette o per preparare tisane sfiziose.

Cereali integrarli

Non bisogna infine dimenticare l’azione svolta da alcuni cibi anticellulite come i cereali integrali (riso integrale, quinoa, amaranto ecc.). Questi stimolano la peristalsi intestinale e rallentano l’assorbimento dei macronutrienti donandoci una sensazione di sazietà.

Tengono inoltre sotto controllo gli zuccheri che, se in eccesso, si trasformano in pannicoli adiposi provocando la cellulite. Consumiamoli a colazione, come spuntino, o rendiamoli protagonisti di piatti principali come zuppe, minestre, sformati e insalate.

Leggi anche: Cereali Integrali: Quali Sono, Benefici e Idee per Mangiarli

Dieta contro la cellulite: cosa eliminare e limitare

È arrivato il momento di capire quali sono gli alimenti che occorre evitare e ridurre nella nostra dieta anticellulite. Sebbene sia facile intuibile di quali cibi stiamo parlando, elencheremo brevemente quelli più “pericolosi”.

Salumi e carni grasse: Se vogliamo liberarci dei grassi, dobbiamo evitare di introdurli. Le carni, in generale, ne contengono grandi quantità e pertanto vanno escluse dall’alimentazione.

Sale: Preferiamo le spezie al sale, poiché quest’ultimo è un diretto responsabile della ritenzione idrica. Il sale ha infatti la capacità di assorbire liquidi e di trattenerli.

Dolci e zucchero raffinato: Nella dieta anticellulite bisogna ridurre gli zuccheri (preferendo miele, stevia o altri dolcificanti naturali) e i cibi che li contengono, come ad esempio i prodotti da forno.

Bibite zuccherate: Vanno assolutamente eliminate ed evitate. Sono dannose perché causano l’aumento della glicemia e i conseguenti picchi glicemici. Un consumo protratto porta alla trasformazione degli zuccheri in grassi.

Burro e formaggi grassi Vale qui lo stesso discorso della carne: questi alimenti a base di latte contengono molti grassi che devono essere quindi esclusi dall’alimentazione.

Fritture Gli alimenti fritti sono dannosi per tutto l’organismo, in quanto dalla temperatura elevata raggiunta dall’olio nascono i radicali liberi che danneggiano le cellule. Sono difficilmente digeribili e tendono a causare accumuli di tossine che ristagnano nei tessuti adiposi.

Tisane contro la cellulite

L’idratazione è anch’essa fondamentale per contrastare la cellulite. Quando infatti quest’ultima è causata da ritenzione idrica, occorre aumentare l’apporto di liquidi in modo da eliminare quelli accumulati, ricchi purtroppo di tossine, e ripristinare il giusto microcircolo.

Tè verde Nella dieta contro la cellulite è consigliabile bere diverse tazze di tè verde, alimento che contiene elevate quantità di antiossidanti che accelerano il metabolismo; evita picchi glicemici e stimola l’utilizzo dei grassi già presenti nel corpo come energia da consumare.

Tarassaco Il tarassaco ci aiuta a mantenere il peso sotto controllo e possiede una spiccata azione diuretica e detossificante, poiché agisce anche su organi come fegato e milza. Basta 1 cucchiaio di radici o foglie 1-2 volte al giorno.

Tè di giava Spesso consigliato proprio per dimagrire e drenare, aumenta la funzionalità renale consentendo di eliminare meglio le tossine e l’acido urico. Se non troviamo bustine già pronte in commercio, aggiungiamo una decina di foglie ad 1 l di acqua e beviamone 2 o 3 tazze ogni giorno.

Zenzero e limone Ingredienti perfetti per un infuso brucia grassi da inserire nella nostra dieta anticellulite. Lo zenzero unito al limone potenzia le sue proprietà snellenti per via dell’azione esercitata sul metabolismo. Possiamo unire questi 2 ingredienti al tè verde per una bevanda tonificante da consumare 2-3 volte al dì.