Farina di Avena: Proprietà, Ricette e Come Farla in Casa

Proprietà e benefici della farina di avena, ricca di proteine e fibre. Scopri come farla in casa, come usarla per le tue ricette o per la bellezza di viso, pelle e capelli.

farina-di-avena

La farina di avena, si presenta come una polvere sottile, ricavata dalla macinazione dei semi di avena sativa. A seconda degli strati che vengono rimossi dal seme, in fase di lavorazione, si ottiene una farina di avena integrale (quando viene usato il chicco intero) o una farina raffinata (quando il chicco viene privato dei suoi strati esterni).

La farina di avena, presenta interessanti proprietà nutrizionali e può essere utilizzata in cucina nella preparazione di ricette dolci o salate come pane e focacce, soprattutto se unita ad altri tipi di farina.

I suoi usi, però, non si limitano solo all’ambito culinario. La farina di avena infatti è impiegata anche in campo cosmetico, nella preparazione di prodotti per la pelle (anche per i bambini) e per i capelli, viste le sue proprietà emollienti ed antinfiammatorie. In particolare si può utilizzare per creare maschere, impacchi e scrub sia per il viso che per il corpo o addirittura per preparare un bagno rilassante.

Tornando alle proprietà benefiche, come vedremo, questi tipo di farina, ha un contenuto calorico maggiore rispetto ad altre varietà, per questo è considerata molto energetica ma non sempre adatta a chi segue un regime dietetico. Inoltre, la comunità scientifica non ha ancora stabilito del tutto se l’avena e la farina di avena siano prodotti sicuri per i celiaci.

La farina di avena è ben tollerata dalla maggioranza dei celiaci, perché il glutine contenuto nell’avena è diverso rispetto a quello presente nel grano; tuttavia in mancanza di studi certi, se ne sconsiglia l’uso ai celiaci. Più precisamente, i soggetti intolleranti al glutine, possono consumare prodotti a base di avena e di farina di avena, solo se presenti nel registro nazionale dei prodotti senza glutine, stilato dal Ministero della Salute.

Ma vediamo quali sono le proprietà di questa meravigliosa farina e come usarla in cucina per la preparazione di golose ricette.

Farina di Avena: Proprietà e Benefici

La farina di avena, rispetto ad altre farine ricavate dai cereali come ad esempio quella di riso, è più ricca di grassi e ha un apporto energetico maggiore: in 100 gr di prodotto ci sono infatti circa 400 kcal. Ciò vuol dire che questo tipo di farina è poco indicato nelle diete ipocaloriche, ma è invece consigliata ai soggetti che hanno bisogno di integrare più fibre nella propria alimentazione.

La farina di avena infatti presenta una buona percentuale di fibre (circa l’11%) che aumenta nel caso della farina integrale; per questo motivo rappresenta un valido sostituto alla farina di grano, per chi soffre di stitichezza. Le proprietà della farina di avena sono dovute anche al contenuto di proteine e sali minerali, che la rendono un prodotto utile per chi non vuole abusare della farina bianca e sostituirla con un prodotto più sostanzioso e salutare.

In particolare, la farina di avena, è ricca di fosforo, zinco, calcio e ferro e possiede quasi il doppio delle proteine rispetto alla farina di grano (12,60 gr). Per quanto riguarda le vitamine, troviamo nella farina di avena, un buona concentrazione di vitamine del gruppo B, soprattutto di tiamina (B1) e di vitamina E.

Il consumo di farina di avena è consigliato anche a chi soffre di diabete, in quanto ha un indice glicemico moderato, dovuto al fatto che l’amido contenuto, viene assorbito in maniera graduale, grazie all’elevato apporto di fibre. Si può dedurre dunque che prodotti a base di farina di avena, sono ideali per i diabetici ma anche per chi vuole tenere sotto controllo il carico glicemico.

Farina di Avena: Ricette e Idee in Cucina

Molti sono gli usi della farina di avena in cucina. Innanzitutto, vista la sua versatilità e il sapore quasi del tutto neutro, può essere impiegata nelle ricette dolci come torte e biscotti, oppure aggiunta a zuppe e minestre, o ancora usata per pane e crepes.

Una golosa ricetta con la farina di avena è il famoso porridge inglese che di solito si prepara utilizzando l’avena in fiocchi. Basta far bollire una tazza di acqua (o di latte vegetale) e versare la farina di avena, cuocendo fino a quando non si ottiene una crema densa. A questo punto si può arricchire con dei frutti di bosco, del cioccolato o della frutta secca. Sempre a colazione, si può unire la farina di avena allo yogurt, mescolando bene e aggiungendo della cannella e pezzetti di frutta secca.

Un’altra idea è usare la farina di avena da sola, o unita ad altre farine, per preparare dei fragranti biscotti o un soffice plumcake. In commercio è possibile trovare anche la farina di avena aromatizzata, contenente cioè aromi naturali come ad esempio cioccolato, fragola o vaniglia, che consente di preparare dei succhi e degli snack proteici e gustosi, ideali soprattutto per gli sportivi. In questo caso basta mescolarne qualche cucchiaio alla bevanda preferita, per creare un drink energetico.

La farina di avena si usa anche per la preparazione del pane, ma è ottima anche per focacce, taralli e grissini. In tutti i casi si può usare sia la varietà bianca che quella integrale, tenendo in considerazione che il secondo tipo è sicuramente il più indicato per il contenuto di fibre e per il gusto “rustico” che conferisce alle ricette salate.

Pane con farina di avena

Per preparare un soffice pane, utilizzando solo la farina di avena occorrono: 500 gr di farina di avena, 25 gr di lievito di birra fresco, 460 ml di acqua tiepida, 3 cucchiai di olio di oliva, sale.

Sciogliere il lievito in un bicchiere di acqua tiepida e intanto posizionare la farina a fontana su un piano da lavoro. Aggiungere il sale e l’olio e versare l’acqua con il lievito. Impastare e versare la restante parte di acqua in modo graduale, incorporando la farina. A questo punto bisogna impastare bene fino ad ottenere un composto sodo ma morbido. Trasferirlo in uno stampo da plumcake rivestito con carta da forno e lasciarlo riposare per circa mezz’ora. Al termine cuocere inforno per circa 50 minuti ad una temperatura di 180°. Il pane con farina di avena si conserva per circa 3-4 giorni.

Farina di Avena: Come Farla in Casa

La farina di avena è reperibile nella maggior parte dei supermercati, anche se è più facile trovare quella bianca rispetto alla farina di avena integrale o aromatizzata. Ad ogni modo, chi non riuscisse ad acquistarla, può prepararla in casa molto facilmente partendo dai fiocchi di avena. Questi infatti, essendo molto morbidi, si possono macinare finemente con un mixer potente fino ad essere ridotti in polvere.

Se si desidera produrre piccole quantità di farina, basta invece utilizzare un semplice macinacaffè, e polverizzare solo la quantità necessaria per la ricetta. Lo stesso vale per i fiocchi di avena integrali, dai quali si può ottenere appunto la farina di avena integrale, pronta per essere usata per fare il pane e tante altre ricette rustiche.

Farina di Avena per Pelle e Capelli

Grazie alla sua azione lenitiva ed antinfiammatoria, possiamo usare la farina di avena senza problemi anche per realizzare dei trattamenti di bellezza per viso e corpo. Per preparare una maschera con farina di avena, basta mischiarla con dell’acqua e un cucchiaino di miele, tenere in posa per minuti e risciacquare.

Viste le proprietà emollienti, possiamo usarla anche per un bagno rilassante e rigenerante, soprattutto per trattare la pelle infiammata e irritata. In questo caso basta riempire un sacchetto a maglie fini con un pugno di farina di avena (facendo in modo che non fuoriesca) e inserirlo nell’acqua della vasca da bagno. Per lavare viso e corpo in modo delicato e naturale, basta invece passare un po’ di farina sulla pelle bagnata, effettuando anche dei leggeri massaggi. In questo modo si ottiene anche una leggera azione esfoliante, che renderà la pelle morbida e liscia al tatto.

In ultimo, la farina di avena, può essere utilizzata per lavare i capelli, soprattutto in caso di capelli grassi o cuoio capelluto irritato. E’ sufficiente mischiare 2 cucchiai di farina ad una piccola quantità di acqua, per ottenere una pastella liscia. Applicare sui capelli e massaggiare con delicatezza. Risciacquare senza shampoo ma solo con acqua dopo un paio di minuti.

Leggi anche: Farina di Avena: Rimedi Fai da Te per il Corpo, Viso e Capelli