Fieno Greco: Ecco perchè Dovresti Averlo Sempre in Casa

Il fieno greco ha proprietà emollienti, ricostituenti e digestive, viene usato sia in cucina che per la preparazione di tanti rimedi per la salute e la cura di pelle e capelli. Ecco tutti i suoi benefici e come assumerlo nei diversi formati.

fieno greco proprietà

Il fieno greco è una pianta spontanea originaria dell’Asia, che cresce nelle zone costiere e a basse altitudini. Il nome scientifico di questa pianta è Trigonella foenum-graecum, mentre il nome comune fa riferimento all’uso che se ne faceva anticamente, come alimentazione per il bestiame.

Le proprietà del fieno greco vengono sfruttate in vari paesi anche come alimento, in particolare si utilizzano i semi per arricchire varie pietanze e insalate, mentre in alcune zone dell’India i semi vengono mescolati ad altri aromi nella preparazione del curry.

Oggi questa pianta è conosciuta in Occidente per le sue proprietà emollienti ed espettoranti, oltre che per l’aroma forte e caratteristico che la contraddistingue e che viene utilizzato anche nell’industria profumiera.

Il principio attivo estratto dal fieno greco, la trigonellina, è contenuto all’interno dei semi, che vengono essiccati, mondati e battuti per essere utilizzati in erboristeria.

Fieno greco: proprietà e benefici

Questo alimento presenta un gran numero di proprietà e può essere un ottimo aiuto nel controllo di diverse patologie. Ecco i principali benefici derivati dall’assunzione di fieno greco.

Ridurre il colesterolo

Ci sono diversi studi che provano che la sua assunzione regolare aiuta a ridurre e mantenere bassi i livelli di colesterolo nell’organismo.

Ridurre il rischio di problemi cardiaci

Il fieno greco contrasta il deposito di sodio ed è quindi un valido aiuto nel mantenere sotto controllo la pressione, soprattutto per chi soffre di pressione alta.

Controllo del livello di zuccheri nel sangue

Diversi studi provano che un’assunzione regolare di fieno greco aiuta a ridurre la velocità di assorbimento dello zucchero nel sangue. Questa caratteristica è un vantaggio soprattutto per chi soffre di diabete, soprattutto di tipo 2.

Favorire la digestione

Il suo consumo può aiutare a curare problemi di stitichezza e a digerire meglio; per questo se ne consiglia il consumo anche sotto forma di tisana da bere dopo ogni pasto.

Ridurre problemi di reflusso e acidità

I semi ammorbiditi in acqua aiutano a controllare il reflusso acido e il bruciore di stomaco.

Aumento dell’appetito

Gli stessi semi vengono utilizzati quando si vuole aumentare di peso, in quanto stimola l’appetito inducendo quindi a mangiare di più.

Calmare mal di gola e dolori febbrili

Bere fieno greco insieme ad acqua e limone è una soluzione naturale per calmare i dolori tipici delle influenze invernali come il fastidioso bruciore alla gola.

Ridurre i dolori mestruali

Il fieno greco aiuta a ridurre i crampi addominali tipici della sindrome premestruale e dona sollievo quasi immediato.

Ridurre problemi della pelle

Conosciuto per le sue proprietà lenitive: già anticamente si utilizzava un panno imbevuto di pasta di semi allungata in acqua per curare e dare sollievo alla pelle in caso di ustioni o irritazioni cutanee. Lo stesso impacco può essere utilizzato anche come maschera per il viso per ridurre gli inestetismi.

Rinforzare il cuoio capelluto

L’impacco a base di fieno greco in polvere rende lucidi e forti i capelli e può essere utilizzato sia a fini estetici che per rallentare la caduta e il diradamento dei capelli.

Rimedi a Base di Fieno Greco

Il fieno greco è reperibile in molti forme, che possono essere utilizzate in diversi modi a seconda del risultato che si vuole ottenere.

Semi

I semi di fieno greco si possono assumere senza nessuna lavorazione. Se risultano troppo duri possono essere lasciati in ammollo in acqua tiepida, fino a quando non si ammorbidiscono. Si può assumere un cucchiaino di semi di fieno greco (o di infuso) al mattino con un bicchiere d’acqua appena svegli, per controllare l’appetito, per i problemi digestivi o per il reflusso acido.

Capsule

Oggi il fieno greco è disponibile in forma di integratore reperibile nelle erboristerie. In questo casi, si può chiedere direttamente in erboristeria la concentrazione dei principi attivi nelle capsule e regolare di conseguenza l’assunzione dell’integratore.

Polvere

La polvere di fieno greco è la soluzione più comoda per preparare degli impacchi con acqua. Scioglierla in acqua e immergere un panno pulito. Si può utilizzare questo rimedio per i problemi cutanei o per avvolgere i capelli e rinforzarli dopo averli lavati.

Decotto

Per preparare un infuso con il fieno greco si utilizzano i semi. Basta tritarli leggermente (quindi non in polvere) e metterne un cucchiaino per ogni tazza di acqua bollente. Lasciare in infusione per 10 minuti, filtrare e bere all’occorrenza.

Fieno Greco: Controindicazioni

Pur presentando numerosi benefici, questo alimento va assunto con cautela nelle seguenti situazioni:

  • Fieno greco in gravidanza: stimola il parto e potrebbe indurre il travaglio prima del tempo e creare complicanze dovute al parto prematuro. Si consiglia durante la gravidanza di consumarlo solo sotto controllo di un medico.
  • Insieme ad altri medicinali: l’alta percentuale di fibre potrebbe interferire con altri medicinali, che potrebbero essere assorbiti dalla fibra invece che dall’organismo. Se si assumono farmaci per via orale, si consiglia sempre di lasciar passare almeno 2 ore prima di consumare semi di fieno greco.
  • Il fieno greco potrebbe inoltre indurre nausea a causa del forte odore caratteristico. In tutti i casi, si consiglia comunque di assumere questa potente pianta con moderazione e verificare sempre il proprio stato di salute.