Gola Infiammata: Rimedi Naturali per Calmare il Bruciore

La gola infiammata si manifesta con bruciore e dolore che impediscono anche di deglutire senza dolore. Spesso per calmare il mal di gola, si ricorre a rimedi naturali efficaci per le proprietà antinfiammatorie e antidolorifiche, ecco quali sono i migliori e come usarli.

gola infiammata rimedi

Come dice il termine stesso, una gola infiammata è una gola in cui si è sviluppato un processo infiammatorio a causa, il più delle volte, di un virus. Avere fastidi alla gola è uno dei tanti sintomi che possono preannunciare un raffreddore o un’influenza con febbre. Per tali motivi è opportuno intervenire in tempo.

Il mal di gola ci indica che il nostro organismo ha già messo in atto le proprie difese immunitarie e sta combattendo contro germi o altri microrganismi indesiderati. Dolore e fastidi alla gola si presentano più volte all’anno, generalmente con escursioni termiche forti, tra una stagione e l’altra o tra ambienti chiusi e aperti.

La sintomatologia è ben riconoscibile: dolore, bruciore e, in alcuni casi, anche un abbassamento di voce.

Non appena si riscontrano tali sintomi è bene non procrastinare ma agire immediatamente. Come fare? Vi sono molti rimedi per la gola infiammata che non hanno bisogno di prescrizione medica, ma che consistono ad esempio in frequenti sciacqui della bocca e nel consumo di alimenti e tisane che svolgono un’azione lenitiva e disinfettante del cavo orale.

Alcuni di essi li conosciamo bene e sono ormai consigliati dagli stessi medici: ci riferiamo in particolare a zenzero, curcuma, limone e altri alimenti facilmente reperibili.

Gola infiammata: cause possibili

Talvolta individuare la causa dell’infiammazione può non essere così semplice. Al di là infatti dell’aver contratto i tipici virus da raffreddamento (come il Rhinovirus) dopo essere venuti a contatto con persone che avevano già in corso una sindrome influenzale, il comune mal di gola può essere provocato anche dalle situazioni seguenti:

  • Escursioni termiche tra ambiente esterno e interno
  • Clima troppo arido privo di umidità
  • Batteri come Streptococchi
  • Fumo
  • Contatto con sostanze chimiche irritanti
  • Allergie a polline e/o muffa

Gola infiammata: sintomi comuni

È il momento di parlare della sintomatologia legata all’infiammazione alla gola. Quando avvertiamo i primi sintomi vuol dire che in corso vi è già uno stato infiammatorio o infettivo che, in casi gravi, può espandersi ad altri tessuti, ad esempio le tonsille, creando fastidi ben più seri. Fortunatamente, è semplice riconoscere tali sintomi e pressoché tutti siamo capaci di individuarli.

Eccone un breve elenco:

  • Dolore alla gola
  • Difficoltà o incapacità di deglutire correttamente
  • Pizzicore
  • Sensazione di corpo estraneo
  • Raucedine
  • Tosse secca o grassa
  • Difficoltà nella respirazione
  • Rimedi per la gola infiammata

Gola infiammata: rimedi naturali contro il bruciore

La natura ci offre diversi elementi che ci aiutano a tenere a bada i processi infiammatori e ridurre le loro manifestazioni fisiche. Inoltre, esistono alcuni ingredienti che sostengono il nostro sistema immunitario nei momenti in cui questo risulta compromesso, contrastando non soltanto una patologia ma anche prevenendola.

Scopriamo quindi semplici rimedi per la gola infiammata che ognuno dovrebbe conoscere e mettere in pratica.

Gargarismi

Sebbene sottovalutati, i gargarismi sono utili per disinfettare e lenire il dolore alla gola. Possiamo fare più volte al giorno gargarismi con acqua e sale, acqua ed aceto di mele o ancora acqua e 3 gocce di olio essenziale alla menta.

Nei primi due casi è sufficiente un bicchiere di acqua tiepida e un cucchiaino di sale oppure 1-2 cucchiaini di aceto di mele.

Propoli

Contiene vitamine, minerali e flavonoidi e costituisce un efficace antibiotico naturale. Può essere consumata in pastiglie da masticare oppure assunta come estratto idroalcolico (circa 40 gocce diluite in poca acqua per 2 volte al giorno). La propoli ridurrà la gola arrossata e impedirà la formazione delle placche.

Echinacea

Insieme alla propoli, è tra i rimedi naturali contro il mal di gola più usati in caso di infiammazione del cavo orale. È infatti consigliata per curare raffreddori e influenze, e come forma di prevenzione, dal momento che potenzia le difese immunitarie e limita la proliferazione dei batteri. Possiamo assumerla tramite un decotto preparato con 1 gr di radici e 150 gr di acqua calda, oppure sotto forma di estratto liquido, con 20-25 gocce 4-5 volte al dì.

Zenzero e limone

Il sapore acidulo del limone e quello piccante dello zenzero possono essere uniti per preparare caramelle, sciroppi e tisane benefiche. Lo zenzero possiede potenti proprietà antinfiammatorie mentre il limone è ricco di vitamina C e sostiene le difese dell’organismo.

Per le caramelle allo zenzero e limone verseremo in una pentola sul fuoco un cucchiaio di acqua, 2 cucchiai di succo di limone, 50 gr di zucchero e radice di zenzero grattugiata. Quando avremo una miscela densa vi riempiremo degli stampini che faremo raffreddare nel congelatore. Per la tisana è sufficiente una tazza di acqua calda, qualche fettina di zenzero e un paio di cucchiaini di succo di limone.

Chiodi di garofano

Siamo abituati ad impiegarli per insaporire i nostri piatti, ma sono molto efficaci contro il bruciore alla gola. I chiodi di garofano svolgono un’azione antisettica e analgesica che lenisce dolore e irritazione. Come usare questo efficace rimedio contro la gola infiammata? Sotto forma di infuso versando in un pentolino 2 chiodi di garofano da far bollire per una decina di minuti, oppure come olio essenziale: 2 gocce in un bicchiere di acqua tiepida. Per entrambi i rimedi bastano due somministrazioni al giorno.

Curcuma e miele

Il miele è un noto antibatterico e antibiotico naturale, che insieme alle qualità antidolorifiche e antinfiammatorie della curcuma, crea un mix potente contro l’influenza e il mal di gola. In poche mosse possiamo creare una miscela unendo semplicemente al miele della curcuma in polvere (miscela che andrà fatta risposare per una notte), oppure uno sciroppo, riscaldando sul fuoco per 5 minuti del miele, un cucchiaino di curcuma e del succo di limone.

Ribes nigrum

Concludiamo con un altro prezioso antinfiammatorio per la gola: il ribes nero. Combatte efficacemente l’irritazione provocata da raffreddamento o virus nonché quella causata da allergie, essendo infatti un potente antistaminico. Per godere immediatamente dei suoi benefici consigliamo di scegliere il macerato glicerico: 100 gocce 2 volte al giorno per i primi giorni e, successivamente, metà dose al dì fino alla scomparsa dei sintomi.

Infiammazione alla gola: cosa mangiare e cosa evitare

Curare l’alimentazione può aiutarci a sopportare meglio un’irritazione del cavo orale. Particolarmente consigliati sono i liquidi: consumiamo tisane calde accompagnate sempre da un goccio di miele oppure, al contrario, in caso di forte bruciore, bevande fresche e dissetanti.

Un esempio può essere un bicchiere di acqua, succo di limone e menta per un concentrato di vitamina C e un’azione fortemente antisettica. Un altro suggerimento che diamo è poi quello di prendere fermenti o consumare cibi fermentati.

Cosa evitare? Con la gola infiammata è bene escludere temporaneamente dall’alimentazione piatti fritti, ricchi di conservanti e, in generale, pietanze difficili da digerire. Se non tollerate, è inoltre consigliabile non consumare spezie irritanti come pepe e peperoncino. Infine, occorre astenersi dal consumo di caffè e bevande che contengono elevate quantità di caffeina.