Mal di Schiena: Cause, Sintomi e Rimedi per Farlo Passare

Il mal di schiena può essere causato da movimenti bruschi, traumi o posture scorrette e si presenta con sintomi ricorrenti come dolore e infiammazioni. Scopri quali sono i diversi tipi di mal di schiena e come curarlo con rimedi naturali.

mal di schiena cause sintomi rimedi

Il mal di schiena costituisce uno dei disturbi che colpiscono in modo maggiore pressoché tutta la popolazione mondiale. Il dolore percepito può avere numerose cause e può inoltre essere localizzato in diverse parti della schiena.

È possibile avvertire un dolore acuto, generalizzato oppure che si irradia agli arti, come braccia e gambe. Tutto questo ci fa intuire come la sensazione di male alla schiena che percepiamo coinvolga molti sistemi: quello muscolare, quello nervoso e osseo.

Il dolore quindi può provenire ad esempio da un trauma muscolare o osseo, oppure, essere provocato dall’infiammazione dei nervi in corrispondenza delle zone in cui è suddivisa la colonna vertebrale.

Questo fastidio comune può perdurare poche ore oppure diversi giorni o persino settimane, limitando non soltanto i movimenti più ampi, ma anche il semplice stare in piedi e seduti. La cosa fondamentale in ogni caso, e contrariamente a quanto si pensa, è ritornare presto a muoversi, seppure per gradi.

Tipi di mal di schiena

Esistono diverse tipologie di mal di schiena a seconda della localizzazione del dolore percorrendo il rachide; analizziamole insieme per conoscere meglio questo disturbo che può limitare le nostre attività.

Cervicalgia

Nota anche come “cervicale”, è localizzata a livello delle vertebre cervicali. Il dolore parte da questa zona per estendersi anche a spalle e talvolta a braccia: impedisce di girare il capo oppure alzare o abbassare la testa. La causa? Tensione, stress o compressione delle vertebre e infiammazione di nervi.

Dorsalgia

Altra tipologia di dolore alla schiena è quella che interessa la parte posteriore della gabbia toracica. Sebbene meno frequente è altrettanto fastidiosa e insorge generalmente per movimenti bruschi, stress oppure per i classici colpi di freddo.

Lombalgia

Colpisce le vertebre lombari e la zona dei reni; è probabile che la causa sia un movimento sbagliato, il sollevamento di pesi o una posizione scorretta. Il dolore ai reni, tuttavia, potrebbe essere sintomo di calcoli, intestino irritabile o ciclo mestruale.

Sciatica

Si tratta di una tipologia di mal di schiena che è esclusivamente legata ai nervi, in particolare, all’infiammazione del nervo sciatico, che percorre il bacino fino ad arrivare all’intera gamba, provocando una sensazione di calore, formicolio o fastidio quasi costante.

Mal di schiena: sintomi comuni

I sintomi del mal di schiena sono immediatamente riconoscibili anche ai meno esperti ma sono comunque fondamentali per un’eventuale diagnosi da parte del medico

  • Dolore: È il sintomo caratteristico e più diffuso. Come già accennato può trattarsi di un dolore acuto, intenso, che si protrae nel tempo o che insorge soltanto quando compiamo determinati movimenti, che si irradia in più zone oppure circoscritto.
  • Impossibilità di movimenti: Tra i sintomi del mal di schiena vi è anche la difficoltà di praticare movimenti ampi, come l’inclinazione del busto o la rotazione della schiena, del capo oppure movimenti minori, come alzarsi e sedersi.
  • Debolezza muscolare: Insorge dopo uno sforzo, successivamente ad un trauma o ad un movimento inopportuno. Può inoltre essere correlata all’infiammazione di tendini e legamenti, nonché ai nervi.
  • Perdita anomala di peso e febbre: Questi sono sintomi che indicano che il dolore della schiena è imputabile a cause quali un’infezione delle vertebre (o dei dischi intervertebrali) o condizioni che coinvolgono gli organi interni; occorre chiamare immediatamente il medico.

Mal di schiena: cause comuni

Capiamo invece ora quali possano essere le cause del mal di schiena in modo da trovare più facilmente e in breve tempo una soluzione.

  • Postura scorretta: È alla base della maggior parte dei dolori al rachide. Stare troppo tempo seduti, in piedi o nella stessa posizione provoca un sovraccarico di alcuni muscoli e vertebre e un rilassamento eccessivo di altri. Cambiamo quindi posizione almeno ogni 30-45 minuti.
  • Traumi: Ci riferiamo a qualsiasi tipo di trauma fisico che comprende situazioni diverse, dall’incidente allo sbattere la schiena durante movimenti normali. In tali casi il dolore compare subito oppure a distanza di ore o giorni.
  • Patologie infiammatorie: Tra le patologie infiammatorie vi sono l’artrite o la spondiloartrite che limitano i movimenti e causano un rigonfiamento dei tessuti che diventano col tempo doloranti.
  • Condizioni congenite: Talvolta il dolore alla schiena è il prodotto di difetti strutturali congeniti in cui le ossa hanno assunto una conformazione anomala. È il caso delle scoliosi o della dismetria degli arti (che possono comunque insorgere in età adolescenziale).
    Stress: Non è un mistero che lo stress possa irrigidire i muscoli, contrarli e quindi causare dolore, avvertito generalmente a livello cervicale, lombare o dorsale.

Rimedi contro il mal di schiena

Come possiamo far passare il dolore? Solitamente si ricorre a trattamenti farmacologici rappresentati da antidolorifici e antinfiammatori, con i relativi possibili effetti collaterali. Esistono però rimedi contro il mal di schiena sicuri e naturali.

Sale caldo

L’azione esercitata dal calore emanato da un cuscinetto di sale caldo è ideale per calmare il dolore muscolare o articolare. Il calore ridurrà l’infiammazione e il dolore e ci consentirà di tornare presto a fare i movimenti tipici della nostra routine quotidiana. Basta applicare più volte al giorno un cuscinetto riempito con del sale grosso caldo fino a quando i sintomi non saranno scomparsi.

Boswellia

È un antinfiammatorio naturale che si è dimostrato particolarmente efficace per contrastare i processi infiammatori delle articolazioni. Assunta per via orale oppure applicata localmente tramite creme o pomate, la boswellia presenta dei componenti (gli acidi boswellici) che esercitano anche un’azione analgesica che ci farà dimenticare il dolore al rachide.

Artiglio del diavolo

Altro rimedio naturale per far passare il mal di schiena è assumere integratori (o applicare creme) di artiglio del diavolo. Questa pianta riesce infatti a donare sollievo a dolori muscolari e alle vertebre diminuendo l’infiammazione che ha colpito tali strutture e a rilassare le fibre muscolari. Ottimo anche contro la cervicale.

Salice bianco

Noto anche come “aspirina naturale” deve la sua fama alla presenza di alcuni componenti, come l’acido salicilico (da cui si ottiene il principio attivo dell’aspirina). Possiede quindi funzioni antinfiammatorie ed analgesiche e può essere assunto tramite integratori oppure preparando una tisana a base di corteccia.

Osteopatia

È una pratica che si fonda sul contatto manuale svolto da mani esperte e attraverso la quale si valutano le condizioni del soggetto e come intervenire. Vengono praticate palpazioni mirate sulle zone da trattare in modo da consentire alla persona di tornare a muoversi normalmente agendo su muscoli e articolazioni.

Infine ricordiamo che tra i rimedi naturali per curare il mal di schiena, si è dimostrata efficace anche l’assunzione di macerato glicerico di ribes nigrum o l’applicazione di gel e pomate a base di arnica montana.

Cosa NON fare in caso di mal di schiena

Capire le cause del dolore lombare o cervicale è fondamentale per trovare il rimedio più adatto. Non bisogna tuttavia ricadere negli stessi errori che possono avere provocato quel fastidio. Ecco quindi alcuni consigli pratici che ci consentiranno di prevenire il mal di schiena.

  • Fare attenzione alla postura: Durante una qualsiasi attività fermiamoci un attimo a pensare se abbiamo assunto una posizione corretta ed intervalliamo tale attività con un po’ di stretching o camminando.
  • Non sollevare pesi eccessivi: Per non gravare sulle ossa e sui muscoli della schiena evitiamo di sollevare oggetti pesanti. Se siamo però costretti a farlo, ricordiamoci di fare movimenti lenti e flettere le ginocchia in modo tale da coinvolgere principalmente i muscoli della gambe.
  • Evitare i tacchi alti: È risaputo che camminare sui tacchi alti per periodi prolungati può portare a posture scorrette con conseguente comparsa di scoliosi o lordosi, nonché tensione a carico di muscoli e ossa.
  • Ridurre lo stress: Essere rilassati e sereni aiuta certamente a far passare il mal di schiena, poiché se la mente è rilassata lo è anche il corpo. Cerchiamo di diminuire le tensioni praticando training autogeno, meditazione oppure yoga (importante anche per agire sul dolore alla colonna vertebrale).