Olio di Canfora: Proprietà e Tanti Usi per la Salute e la Casa

L'olio di canfora viene utilizzato con successo per trattare i dolori muscolari ed articolari come la cervicale essendo un olio riscaldante ma è utile anche come repellente e per la cura della casa. Scopriamo le sue proprietà e tanti rimedi per usarlo al meglio.

olio di canfora

L’olio di canfora è il prodotto della distillazione tramite vapore di alcune parti dell’albero della canfora (Cinnamomum camphora), in particolare della corteccia e dei rami dai quali si recuperano dei cristalli grezzi che vengono sottoposti a ulteriore lavorazione e disciolti in alcol o olio. L’albero cresce principalmente nelle zone orientali della Cina e dell’India, tuttavia, poiché predilige un clima mite viene oggi coltivato anche nelle aree mediterranee.

Per ricavare l’olio dall’albero è necessario utilizzare tronchi che abbiano almeno 50 anni di età (gli alberi possono sopravvivere fino a 250 anni). Come si può utilizzare l’olio essenziale di canfora?

Da sempre la canfora è stata adoperata nella medicina cinese ed ayurvedica per i suoi effetti benefici sulla muscolatura attraverso i massaggi; inoltre, la pianta è nota per il suo odore forte e sgradevole ad insetti di vario tipo, dalle mosche alle tarme, ciò significa che l’olio canforato che se ne ricava può essere applicato con sicurezza sulla pelle ma anche sui mobili.

Viene poi spesso adoperato insieme ad altri oli come quello alla lavanda oppure alla menta sia per agire a livello emotivo sia prettamente fisico, vale a dire che riesce ad esempio a stimolare i soggetti apatici e a liberare le vie aree congestionate.

Olio di canfora: proprietà e usi

Approfondiamo le numerose proprietà dell’olio di canfora e cerchiamo di comprendere come agisce sul nostro fisico quando applicato direttamente sulla cute e come può invece aiutarci nel mantenimento della pulizia della casa.

Migliora la circolazione

Massaggiato soprattutto sulle gambe, l’olio favorisce il ripristino del microcircolo, consentendo di conseguenza la ripresa corretta del flusso ematico verso il cuore e la parte superiore del corpo. In questo modo si prevengono gonfiori, edemi e arrossamenti alla cute.

Calma i dolori muscolari e articolari

La canfora contiene dei principi attivi che possiedono un potere antinfiammatorio ed analgesico in grado di ridurre il dolore articolare e muscolare: viene quindi adoperato con successo in caso di contratture muscolari, strappi, dolori cervicali e nelle malattie reumatiche come l’artrite.

Azione disinfettante

Ci riferiamo soprattutto all’efficacia battericida sugli ambienti della casa. L’olio essenziale di canfora è un valido rimedio per tenere lontano germi e batteri e può essere aggiunto tranquillamente a qualsiasi tipo di detersivo per la pulizia e l’igiene della casa, per qualsivoglia superficie e materiale.

Mucolitico e fluidificante

Come accennato prima, la canfora viene adoperata da sola o unitamente ad altri oli essenziali come menta o rosmarino per potenziare la sua efficacia mucolitica. Per tale motivo è utile in caso di affezioni dell’apparato respiratorio, sia che si tratti di un raffreddore, una rinite sia quando occorra liberare i bronchi per favorire la respirazione.

Deodorante

Altro utilizzo a cui si presta l’olio è la profumazione della casa, infatti, può essere rilasciato nell’ambiente con un semplice diffusore per eliminare i cattivi odori e dare una sensazione di casa pulita.

Allontana gli insetti

Se per alcune persone l’odore della canfora può risultare pungente, esso funge da vero e proprio repellente contro una moltitudine di insetti che possono inoltre depositare le uova in qualsiasi punto della nostra casa o provocare fastidi alla pelle. Non a caso la canfora è un altro ingrediente tipico dei prodotti contro le punture di insetti.

Come usare l’olio di canfora

Adoperare l’olio della canfora è molto semplice e seguendo poche indicazioni riusciremo a risolvere molti fastidi e condizioni comuni di cui potremmo soffrire. Inoltre, in semplici mosse possiamo imparare a prenderci meglio cura della nostra casa.

Olio di canfora per cervicale e dolori

L’azione dell’olio di canfora riscaldante mira a migliorare la circolazione sanguigna nei tessuti in cui viene applicato attraverso i massaggi al fine di ridurre i tempi di guarigione delle zone trattate. È importante tuttavia dire che occorre diluire l’olio (non più di 10 gocce) in qualche cucchiaio di olio vettore (olio di mandorla, di iperico, ecc.) e poi massaggiare il composto sulla pelle, anche più volte al dì.

Repellente

Anche in questo caso possiamo spalmare l’olio sulla pelle oppure cercare di allontanare gli insetti semplicemente rilasciando l’odore della canfora attraverso un brucia essenze, oppure versando qualche goccia di olio in un contenitore con dell’acqua spruzzato agli angoli della nostra abitazione.

Antitarme e acari

È uno degli usi tradizionali dell’olio: quello di impiegarne poche gocce (circa 5) da versare in un batuffolo di cotone o in una qualsiasi stoffa di materiale naturale, come lino o cotone, da disporre in cassetti ed armadi.

Contro pelle grassa e acneica

L’olio canforato sembra riuscire a trattare anche problemi relativi alla pelle grassa, riducendo la comparsa di brufoli e punti neri. Come usarlo? Semplice, prendiamo un bicchiere di acqua distillata e aggiungiamo 5-8 gocce di olio essenziale. Imbeviamo un po’ di garza nella soluzione e teniamo sul viso per 10 minuti.

Effetto decongestionante

Se non respiriamo bene e vogliamo un rimedio del tutto naturale, la canfora viene in nostro aiuto. È sufficiente inalare direttamente l’olio per sfruttare la sua azione mucolitica, oppure liberarlo nell’ambiente o ancora preparare una miscela di burro di karité, 10 gocce di olio della canfora, 5 di olio essenziale di eucalipto e menta e poi applicare la stessa su petto o in corrispondenza delle narici.

Stimolante e tonificante

Potremmo affermare che la canfora risveglia i sensi nel significato concreto del termine. Spesso unito all’olio essenziale di lavanda, viene fatto inalare a coloro che soffrono di apatia, ipotensione oppure persino in seguito ad uno svenimento, per favorire il recupero delle energie.

Olio di canfora: prezzo e dove si compra

L’olio di canfora è ormai reperibile in molti negozi che trattano articoli biologici, insieme naturalmente alle erboristerie e parafarmacie più fornite. È inoltre possibile acquistarlo su siti internet, facendo attenzione che anch’essi offrano prodotti naturali.

I prezzi dell’olio canforato variano da prodotto a prodotto e in base ai formati, tuttavia, nel complesso il costo non è proibitivo ma alla portata di tutte le tasche. È possibile trovare le tipiche boccette di olio essenziale che contengono circa 10 ml fino a bottiglie con una quantità di olio pari a 100 ml. Il costo del primo formato si aggira generalmente sui 3-4 €, nel secondo caso si può arrivare fino a 13-15 €.