Suffumigi con Bicarbonato: Come Prepararli Contro Raffreddore, Bronchite e Sinusite

I suffumigi con bicarbonato sono utili per liberare il naso chiuso, combattere la sinusite e la bronchite ma anche tutti i sintomi associati come mal di testa e di gola. Ecco come preparare in casa questi fumenti anche con l'aggiunta di ingredienti naturali come oli essenziali, sale o camomilla.

I suffumigi con bicarbonato sono particolarmente efficaci nel decongestionare le vie aree fluidificando il muco e spegnendo al tempo stesso l’infiammazione della gola.

I fumenti sono rimedi naturali utili per combattere i disturbi legati ai primi freddi o alle allergie primaverili; vengono anche detti “vapori” perché altro non sono che inspirazioni di vapore acqueo prodotto dall’ebollizione di acqua.

Scopriamo i benefici dei fumenti con bicarbonato, come prepararli e quali sono gli ingredienti che, agendo in sinergia col bicarbonato, potenziano l’azione curativa delle inalazioni in relazione al disturbo da curare.

Suffumigi con bicarbonato: perché fanno bene?

Come abbiamo visto, i fumenti con bicarbonato di sodio agiscono direttamente sul disturbo all’origine dell’infiammazione da cui derivano tosse, raffreddore, bronchite ovvero la congestione nasale.

Il bicarbonato, rendendo effervescente l’acqua, potenzia l’azione benefica del vapore acqueo e, favorendo la regolazione del PH, rende l’ambiente ostile alla proliferazione dei batteri.

I suffumigi con bicarbonato apportano notevoli benefici in caso di:

  • Naso chiuso e sinusite: il bicarbonato aggiunto all’acqua dei fumenti riduce rapidamente la congestione delle vie aeree perché favorisce la fluidificazione ed eliminazione del muco che ostruisce le vie respiratorie.
  • Raffreddore e tosse: la tosse, resa più grassa, aiuta ad espellere il catarro in eccesso.
  • Mal di gola e mal di testa: la liberazione dalla congestione nasale elimina i sintomi legati all’infiammazione e all’ostruzione delle vie aeree, quali mal di gola e mal di testa.

Come fare i suffumigi con bicarbonato

Per preparare i fumenti con bicarbonato bastano pochi semplici passi.

Mettiamo sul fuoco una pentola con 1 litro d’acqua; quando sarà giunta ad ebollizione, aggiungiamo 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio e facciamo bollire ancora qualche minuto.

Dopo aver spento il fuoco, versiamo in una bacinella la soluzione così ottenuta e mescoliamo; attendiamo che si sia leggermente intiepidita e inaliamo sia con il naso che con la bocca i vapori che vengono emanati.

È importante coprire la testa con un panno o un asciugamano allo scopo di creare un effetto “serra” che indirizzi nel modo giusto il calore ostacolandone la dispersione.
Ogni due minuti è consigliabile sollevare l’asciugamano, allontanarsi dal recipiente per respirare lontano dal calore e quindi riabbassarsi di nuovo.

L’ inalazione deve avere la durata di circa 10 minuti e va preferibilmente ripetuta 3-4 volte nell’arco della giornata; uno dei momenti ideali è la sera, prima di coricarsi, in modo da respirare meglio durante la notte. Ricordiamo di non esporci a freddo o correnti d’aria appena terminata l’inspirazione.

Suffumigi con bicarbonato e sale

Per preparare i suffumigi con bicarbonato e sale, aggiungiamo all’acqua portata ad ebollizione (1 litro) 1 cucchiaio di bicarbonato e 1 cucchiaio di sale grosso.
Il sale ha proprietà drenanti e antibatteriche e, in sinergia con il bicarbonato, aiuta a sfiammare e decongestionare i tessuti.

Per preparare i fumenti con sale e bicarbonato, è consigliabile scegliere sale rosa dell’Himalaya o sale marino integrale. È utile sapere che il sale dell’Himalaya, contiene oligoelementi, derivanti dal suo stesso processo di formazione, particolarmente benefici per bronchite e asma. Il sale marino, d’altro canto, è ricco degli oligoelementi presenti nel mare.

Fumenti con bicarbonato ed oli essenziali

Gli effetti benefici dei fumenti con bicarbonato vengono amplificati aggiungendo all’acqua bollente poche gocce di oli essenziali.

Se il bicarbonato, rendendo l’acqua effervescente, facilita e intensifica lo sprigionamento delle essenze balsamiche, gli oli, essendo composti di molecole volatili che penetrano facilmente nelle vie respiratorie, esercitano un’azione diretta e profonda sui tessuti infiammati e potenziano a loro volta l’azione benefica del bicarbonato.

Possiamo scegliere gli oli in base alle loro specifiche proprietà curative, a seconda del disturbo che vogliamo contrastare e del beneficio che vogliamo ottenere.

Ecco di seguito le proprietà dei suffumigi con bicarbonato e oli essenziali.

Suffumigi per catarro e sinusite con oli essenziali di eucalipto, timo e menta

Se a prevalere sono sinusite, congestione nasale e catarro, l’ideale è l’olio di eucalipto: ricavato da una pianta ricca di principi attivi quali rutina e eucaliptolo, ha proprietà antibatteriche, favorisce l’espettorazione, libera le vie nasali e combatte anche mal di gola e tosse secca.

Altrettanto efficace è l’olio essenziale di timo, che fluidifica il catarro. Ricordiamo infine l’olio essenziale di menta, che in virtù del mentolo, esercita un’azione vasodilatatrice della mucosa nasale e aiuta per questo a liberare il naso.

Fumenti per tosse con oli essenziali di eucalipto, malva e altea

Sono particolarmente indicati in questo caso, oltre all’eucalipto, l’olio essenziale di malva, che esercita una potente azione sfiammante delle muscose e lenisce la tosse secca, e l’olio di altea, che lenisce l’infiammazione dell’epitelio e calma lo stimolo della tosse.

Fumenti per mal di gola con tea tree oil, olio di lavanda, limone, menta

Quando alla tosse si associa il mal di gola, viene in aiuto l’olio di lavanda, antibatterica e lenitiva per il cavo orale irritato. Altrettanto efficace l’olio essenziale di limone, disinfettante e antiossidante. Particolarmente utile in caso di mal di gola e raffreddore con tosse è il tea tree oil, che svolge un importante azione antibatterica e lenitiva delle mucose e calma la tosse sia secca che grassa.

Suffumigi per sinusite associata a otite con olio di pino cembro

L’olio di pino cembro, ricavato dal pino montano, esercita una spiccata azione espettorante, emolliente e antibatterica particolarmente benefica quando al raffreddore o alla laringite con sinusite si associano forme di otite acuta o cronica.

Fumenti per bronchite e asma con olio di trementina

L’olio essenziale di trementina, ricavato dalla resina dei pini, è un potente antisettico, antimicrobico ed espettorante; associato al bicarbonato per preparare fumenti, aiuta a contrastare asma e bronchite.

Suffumigi con bicarbonato e camomilla

I fumenti con bicarbonato e camomilla si preparano aggiungendo all’acqua portata ad ebollizione una manciata di fiori di camomilla freschi o una manciata di capolini di camomilla e 1 cucchiaio di bicarbonato.

La camomilla svolge, anche in virtù del principio attivo azulene in essa contenuto, un’azione sedativa, lenitiva e sfiammante particolarmente indicata per contrastare disturbi del cavo orale quali gola irritata, secchezza delle mucose, congestione nasale, otite legata alla presenza di muco e catarro in eccesso.

I fumenti basati sull’azione sinergica di camomilla e bicarbonato, sono quindi molto efficaci nel liberare le vie respiratorie, favorendo la fluidificazione ed espulsione del muco.

Suffumigi con bicarbonato e zenzero

Lo zenzero è una pianta ricca di composti antiossidanti e svolge un’intensa azione decongestionante; per questo è particolarmente indicata per contrastare tosse, raffreddore, catarro e mal di testa causato da congestione delle vie aeree.

I suffumigi con bicarbonato e zenzero si preparano aggiungendo all’acqua bollita un cucchiaino di bicarbonato e due cucchiaini di zenzero in polvere o 3 cm di radice di zenzero fatta in piccole pezzi.

Come negli altri casi, si consiglia di ripetere l’inalazione di 10 minuti per tre volte nell’arco della giornata.